Login

Social Media Manager Eipass | Certificazioni EIPASS GeviAcademy

Certificati e attesta in maniera ufficiale le tue competenze sui Social Network
Certificazione Social Media Manager

Eipass Social Media Manager, acquisisci le competenze giuste e impara ad usare i Social in modo professionale

Vuoi certificare le tue competenze nella gestione dei Social Network come strumenti di marketing?
Generazione Vincente Academy, EI-Center Certificato, ti consente di accedere alla certificazione internazionale EIPASS di Social Media Manager.
La certificazione Social Media Manager di EIPASS attesta in modo oggettivo il possesso delle competenze di livello intermedio nell’utilizzo dei Social Network per la gestione e la promozione di progetti attraverso diversi canali online.
Il titolo rilasciato è utilizzabile a livello scolastico, universitario, concorsuale e lavorativo.

Per maggiori informazioni sulla certificazione Social Media Manager EIPASS compila il form e sarai ricontattato

COME OTTENERE LA CERTIFICAZIONE

Per ottenere la certificazione Social Media Manager occorre superare l’esame predisposto da EIPASS.
per superare la prova d’esame occorre rispondere correttamente ad almeno il 75% delle 30 di domande previste per ogni modulo.
L’esame si sostiene presso la sede di Generazione Vincente Academy
Il costo della certificazione è di 150euro più IVA.

COME PREPARARSI ALLA CERTIFICAZIONE

Vuoi seguire un corso per Social Media Manager e dopo sostenere l’esame di certificazione? Generazione Vincente Academy mette a disposizione di chi vuole sostenere la certificazione dei percorsi formativi di gruppo o individuali.
Consulta la nostra offerta formativa (link al corso SMM).

La certificazione Social media Manager di Eipass prevede i seguenti moduli d’esame:

MODULI D’ESAME SOCIAL MEDIA MANAGER

Generalità
Riconoscere e descrivere, con esempi, come le storie e i racconti hanno il potere di modificare i nostri
parametri fisiologici e di conseguenza la chimica del nostro cervello, agendo quindi sulle nostre azioni, che si
traducono in acquisti.
C’era una volta… una storia di business
Riconoscere e descrivere come ad emergere sul mercato e online sono coloro che offrono i contenuti più
belli, cioè più emozionanti. Sa raggiungere l’obiettivo di creare rappresentazioni testuali, visive, sonore
percettive in senso lato di un brand per instaurare una relazione con i clienti.
• Raccontare le emozioni
• Raccontare i numeri
Il pubblico delle nostre storie
Sapere che i racconti di business si basano sulla storia degli altri. Essere in grado di fare un lavoro di
identificazione con il pubblico. Conoscere i limiti della soglia di attenzione e superarli creando un racconto in
grado catturare l’interesse immediatamente.
• Il tono di voce, il tuo, il loro
Dillo con le tue parole: come scrivere raccontando
Scegliere le parole giuste per raccontare la tua storia. Sapere dosare chiarezza e utilità dei contenuti.
Conoscere lo schema narrativo canonico e gli archetipi di Vogler. Creare narrazioni logiche.
• Gli archetipi di Vogler: dai al tuo pubblico il suo eroe
• Anche i prodotti hanno un’anima: storytelling per e-commerce
Non solo parole: oggi le storie sono in video
Avere consapevolezza che sui social il Visual content attrae il 104% in più di commenti. Sapere cosa
considerare quando si decide di realizzare un video per fare storytelling: target, sottotitoli, rilevanza e
coinvolgimento.
• Youtuber addio: oggi ci sono gli influencer
• Realtime sui social: Instagram stories e Facebook Live
Storyselling: raccontare vende
Sapere come utilizzare i racconti per vendere un prodotto o un servizio, come intercettare gli utenti e
in particolare le loro emozioni. Essere in grado di conciliare la coerenza del brand con le esigenze dei
consumatori.
• Oggi siamo dentro al content continuum: il mercato vuole narrazione
• Musica da brividi
Trova la tua Unique Selling Proposition, rendi unico il tuo business
Sapere come differenziarsi dalla concorrenze e nel flusso continuo di informazioni. Conoscere la USP e
saperla realizzare. Identificare esempi di successo basato sulla USP.
Conclusione
Descrivere il valore dello storytelling nella comunicazione. Identificare punti di forza delle tecniche di
narrazione. Raggiungere obiettivi misurabili e chiari con una strategia di storytelling. Saper definire cosa c’è
alla base di una storia di successo.

Generalità
Conoscere la nascita del primo blog e lo sviluppo di storie di successo. Sapere quali sono gli elementi legati a
blog di successo. Sapere come si inseriscono i blog all’interno di una strategia aziendale.

Piattaforme esterne o blog insite
Conoscere la differenza tra blog con un proprio indirizzo esterno al sito aziendale e blog interno al sito
aziendale, come sua sezione. Identificare i punti di forza del CMS WordPress. Conoscere il vantaggio di
realizzare un blog responsive
• WordPress
• Blog insite
• Linkedin Publishing
Il target
Identificare con chiarezza il target, preciso e limitato, con una duplice analisi: quantitativa e qualitativa. Capire
il valore di sapere a chi stiamo comunicando e quindi in che modo dobbiamo farlo. Individuare un utente che
possa considerare il blog aziendale come una fonte autorevole di informazioni.
Il piano editoriale
Comprendere il valore della costanza e quindi realizzare un piano editoriale che sia efficace. Stabilire gli
argomenti, coerenti con gli obiettivi di marketing e di visibilità. Definire i tempi di pubblicazione, conoscendo i
tempi di connessione a internet del proprio pubblico. Conoscere gli elementi fondamentali per il successo del
tuo piano editoriale.
Gli argomenti
Conoscere ciò che si scrive, essere competenti e coerenti con il brand/azienda/settore, per evitare di essere
sbugiardati da un vero esperto. Fare blogging vuol dire condividere con un pubblico ancora non soddisfatto
qualcosa di utile su argomenti nuovi con contenuti in continua evoluzione.
Lo stile: il tone of voice
Definire il tone of voice, cioè la personalità che emerge da un testo. Rendere riconoscibile un testo come voce
dell’azienda. Saper mantenere lo stile comunicativo prestando attenzione a offrire al lettore quello che sta
cercando. Sapere come utilizzare i commenti dei tuoi lettori per creare nuovi contenuti.
I contenuti: la qualità prima di tutto
Descrivere un contenuto di qualità, valutandolo nel suo insieme. Sapere cosa deve fare un blog aziendale
per convincere. Conoscere le caratteristiche di un articolo online di qualità: rilevante, approfondito, ben
strutturato. Descrivere i risultati degli studi di eye tracking e sapere come l’occhio si muove durante la visione
o lettura di uno schermo.

• Immagini: meglio se “vere”
• Scrivi SEO, fallo per Google
La moderazione dei commenti
dentificare il valore della community per un blog. Sapere come stimolare l’interazione con i lettori. Gestire in
maniera efficace i commenti, sia positivi che negativi. Realizzare l’interazione virtuosa. Moderare i contenuti
con equilibrio e aumentare l’engagement.
La promozione degli articoli
Conoscere le strategie di promozione di articoli. Definire cosa incentiva la condivisione e fare networking
Il network di contatti
Attirare traffico e quindi potenziali clienti è l’obiettivo di un corporate blog. Utilizzare il blog per creare nuovi
lead e per attirare contatti professionali.
• Usa Linkedin per rimanere aggiornato con gli altri professionisti del settore
• Crea una pagina Facebook per realizzare ads a basso costo
Conclusione
Conoscere la differenza tra un corporate blogging e un blog amatoriale. Sapere definire i vantaggi di un blog
aziendale e sapere come raggiungere gli obiettivi. Sapersi affidare alle 3 C: contenuti, costanza e condivisione.

Brand Reputation
Definire la brand reputation. Sapere come i consumatori si informano rispetto ai prodotti o servizi che
vogliono acquistare. Conoscere i fattori che influenzano la reputazione. Descrivere perché è importante una
buona reputazione.
• Web reputation
• I commenti online: attacchi e risorse
• Come affrontare gli attacchi alla reputazione
Digital PR
Definire le PR e le Digital PR. Sapere che con i media digitali si allarga il tipo di pubblico con il quale entrare in
relazione e adottare diverse strategie per dare al proprio brand una nuova reputazione.
• Gli intermediari
• Owned, paid, earned media
• Le attività di Digital PR
Monitorare e ascoltare il web
Ascoltare le persone e le loro esigenze. Sfrutta il web per monitorare il mercato e rispondere alle sue
esigenze. Utilizzare la media intelligence.
• Media intelligence
• Media monitoring, web monitoring, social listening
• Sentiment analysis
• Strumenti di social monitoring gratuiti e a pagamento
• Image analysis
Strategie di social monitoring & listening
Descrivere la funzione di una strategia di social monitoring & listening. Sapere come intercettare, segmentare
e rendere operativi i dati e le conversazioni dei consumatori del mercato di riferimento. Fissare obiettivi che
siano misurabili, specifici, rilevanti, raggiungibili e calendarizzabili.
• Obiettivi
• Analisi preliminare
• Fine tuning
Indicatori di performance
• Report
• Data-driven strategy
Gestire la web reputation
Identificare le tipologie di contenuti, definendo quelli negativi. Sapere essere trasparenti per stabilire un
dialogo con gli interlocutori, ricevere recensioni e far parlare i collaboratori. Conoscere i “dieci comandamenti
per una corretta gestione della reputazione online”.
• Cosa dice Google del tuo brand?
• Promuovere l’acquisizione di recensioni
• Come si risponde alle recensioni negative
• Eliminare contenuti diffamatori
• Crisi reputazionali
Conclusioni
Definire obiettivi chiari e scegliere con grande attenzione il team che dovrà seguire la brand reputation. Non
sottovalutare la delicatezza del compito di monitorare e ascoltare la rete.

Generalità
Comprendere il ruolo dei social network per le decisioni di acquisto. Definire la capacità di creare engagement e le caratteristiche proprie di ogni social network. Descrivere come i post possono condizionare, soprattutto inconsciamente, le decisioni e le abitudini di consumo degli utenti che ne fruiscono.
Aziende social
Identificare i motivi per cui le aziende usano i social network. Descrivere gli obiettivi raggiungibili con una
strategia di social media marketing. Sapere quali social sono performanti per la tipologia di azienda.
La scelta dei social network
Analizzare i punti di forza e di debolezza di ciascun social network per una determinata azienda. Definire gli
obiettivi raggiungibili, l’audience di riferimento e la tipologia di messaggio da comunicare. Definire come la
comunicazione sui social può essere sbagliata
• Individua le persone giuste
• Conosci la tua azienda
• Analizza il mercato
• Il target: meglio parlare di audience
Facebook
Conoscere e descrivere i vantaggi che Facebook può portare ad un’azienda che lo utilizza. Definire le tipologie
di dati che si possono sfruttare con la presenza su Facebook per campagne di marketing.
• Traffico organico o pagamento?
• Ads: una porta d’accesso per altre destinazioni
Instagram
Utilizzare a pieno le potenziali di Instagram, sfatando alcuni miti e pregiudizi. Conoscere le funzioni del social
e saperle ottimizzare per raggiungere obiettivi di marketing, come le Stories e gli Stickers.
• Hashtag e video
• Tag per lo shopping
Twitter
Definire le caratteristiche specifiche di Twitter. Conoscere e sfruttare le peculiarità che lo differenziano dagli
altri social network. Descrivere l’audience raggiungibile attraverso Twitter.
• Hashtag per attrarre possibili clienti
• Ads: una porta d’accesso per altre destinazioni
PROGRAMMA ANALITICO D’ESAME SOCIAL MEDIA MANAGER | 20
Linkedin
Definire le caratteristiche specifiche di LinkedIn. Conoscere in che modo viene utilizzato dalle aziende.
Descrivere le relazioni che si possono creare attraverso LinkedIn e i vantaggi della Publishing Platform per
pubblicare articoli.
• Liberi professionisti in mostra
Il piano social
Conoscere l’importanza di realizzare e seguire un piano editoriale. Definire i rischi per un brand dell’improvvisazione. Utilizzare gli strumenti per gestire la pianificazione di post su tanti social.
• Esempi pratici
L’interazione: la grande forza dei social
Conoscere l’importanza dell’interazione virtuosa con il pubblico. Definire i vantaggi e i rischi per una azienda
che utilizza i social per raggiungere i consumatori.
• Toni e stili
• Critiche e commenti negativi
La misurazione dei risultati
Analizzare i risultati delle campagne sui social per comprendere se ha funzionato. Utilizzare gli strumenti
adeguati per misurare i risultati. Sapere leggere le Insights, cioè le statistiche. Analizzare le performance.
• Facebook
• Instagram
• Twitter
• Linkedin
Conclusione
Definire il valore dei social network per il business di un’azienda. Descrivere il funzionamento delle
conversioni e i vantaggi che portano i social, oltre all’aumento delle vendite.

Perché fare marketing su Facebook
Definire le motivazioni che portano un’azienda a essere presente su Facebook. Descrivere come un’azienda
può diventare social, deve mettersi in gioco e comunicare con le persone, per incuriosirle, informarle ed
emozionarle. Capire come definire i budget da investire su Facebook.
Come funziona Facebook (per il business)
Conoscere il funzionamento specifico di Facebook per evitare errori banali dovuti alla superficialità
nell’utilizzo.
• Il neesfeed
• I profili
• Le sezioni del profilo/pagina
• Ruoli
• I post
• Eventi
• Formati particolari
Preparati per il successo
Trarre il massimo vantaggio da Facebook con il messaggio giusto, al pubblico giusto, nel momento giusto,
investendo il budget giusto.
• Preparazione
• Come raggiungere gli obiettivi
Mi piacciono i piani (editoriali) ben riusciti
Definire e progettare piani editoriali con calendari di pubblicazione dei contenuti, tenendo presente anche il
budget a disposizione.
• Ogni brand ha un tono di voce
• Rubriche, rubriche, rubriche: costruiamo un piano editoriale
• Il calendario editoriale
Facebook Ads: non puoi più farne a meno
Raggiungere il pubblico giusto nel momento giusto utilizzando le sponsorizzate di Facebook. Gestire il profilo
Inserzionista. Gestire il pannello Gestione Inserzioni.
• La campagna: qual è il tuo obiettivo?
• Il gruppo di inserzioni: qual è il tuo pubblico?
• Il pubblico personalizzato: come riconoscere i momenti?
• Il budget, la durata, gli addebiti, i posizionamenti
• L’inserzione: qual è il messaggio?
La risposta è negli Insight
Studiare e interpretare le statistiche della pagina. Accedere e gestire il pannello Insights. Stabilire i contenuti
più appropriati, i momenti giusti per la pubblicazione, valutare i feedback.
• Interpretare i risultati delle inserzioni
• Gli indicatori di performance
• Analizzare per imparare
A prova di crisi
Sapere come comportarsi in caso di critiche, lamentele o proteste. Valutare caso per caso e creare il
documento di Facebook policy interna aziendale.
• Errori, sviste e offese non volute
• Critica alla creatività
• Critica o problematica con un prodotto o servizio
Consigli finali
Applicare semplici e preziosi accorgimenti per fare del marketing su Facebook un’attività ben riuscita e
redditizia. Sapersi aggiornare costantemente sulle novità introdotte da Facebook.

Presentazione
Pianifica le azioni. Linee guida per un profilo efficace
Investire tempo su LinkedIn nella costruzione del proprio network professionale. Affermare la propria identità
e posizione professionale. Potenziare la credibilità del proprio personal branding. Migliorare la propria
produttività e le proprie conoscenze professionali.
• LinkedIn: generalità
• Iscrizione
• Pianifica le successive azioni
• Perché investire tempo su LinkedIn
Struttura della piattaforma
Conoscere la struttura della piattaforma. Sapere la funzione di tutte le sezioni. Descrivere le linee guida per
creare un profilo efficace. Conoscere il Profile Strength e definirne i 5 livelli. Creare post e articoli funzionali a
raggiungere l’obiettivo prefissato.
• Home
• Linee guida per un profilo efficace
• Post e articoli memorabili
Gestione ed analisi del network
Conoscere le buone norme di comunicazione per promuoversi professionalmente su LinkedIn. Creare articoli
e post interessanti. Distinguere tra commenti costruttivi e distruttivi. Coinvolgere il pubblico e ottimizzare
la presenza sul web. Definire il piano editoriale e i tempi di pubblicazione. Conoscere i livelli di contatto.
Realizzare la ricerca avanzata. Conoscere il Social Selling.
• Buone norme di comunicazione
• Ricerca avanzata
• Social Selling
Esperienze di marketing. Se LinkedIn non funziona?
Conoscere i casi di successo di marchi che hanno utilizzato LinkedIn per fare web marketing. Definire pregi e
difetti di LinkedIn. Creare una strategia risolutiva nel caso LinkedIn non funzioni.
• Esperienze di marketing su LinkedIn
• Se LinkedIn non funziona?
Conclusione
Comprendere l’importanza di realizzare e gestire un profilo efficace e una strategia coerente agli obiettivi
prefissati.

La storia di Instagram
Conoscere la storia e l’evoluzione di Instagram. Conoscere la diffusione dell’applicazione. Descrivere le tappe
tecnologiche di sviluppo e le ultime novità.
Apri un profilo che si fa notare
Definire l’utilizzo di Instagram nel panorama dei social network. Conoscere le linee guida per creare un
profilo di successo, originale e accattivante. Sapere scegliere il nome e l’immagine di profilo. Descrivere le
caratteristiche di un profilo aziendale vs un profilo personale. Gestire i link.
• Username (o nome utente)
• Nome completo
• Immagine del profilo
• Bio
• Profilo aziendale
• Link
Come portare il tuo profilo Instagram al successo
Sapere come postare foto di qualità e pubblicare con costanza. Conoscere il funzionamento dell’algoritmo di
Instagram. Scrivere didascalie efficaci per aumentare l’engagement. Utilizzare la call to action. Descrivere il
valore degli hashtag all’interno di Instagram.
• Cosa, quando e quanto spesso postare
• Caption
• Hashtag
• L’algoritmo di Instagram
Come crescere (velocemente) su Instagram
Conoscere le strategie per ottenere nuovi follower. Descrivere il funzionamento di Bot, Power Like e
Giveaway.
• Bot
• Like Bombing e Power Likes
• Giveaway
Stories, TV & Ads
Conoscere il funzionamento delle Instagram Stories per aumentare l’engagement e la brand awareness.
Sapere come utilizzare le Stories. Descrivere il funzionamento della TV di Instagram. Realizzare Ads per
raggiungere obiettivi di business.
• Instagram Stories
• IGTV
• Instagram Ads
Conclusione
Descrivere i tassi di crescita di Instagram, definire i punti di forza e le previsioni di sviluppo.

Generalità
Definire come l’influencer marketing si sta affermando come parte indispensabile di strategie di digital
marketing. Descrivere le dinamiche che muovono il marketing basato sull’identificazione di persone che
muovono le preferenze di acquisto di grandi community.
Come nasce un influencer
Definire la rilevanza di un influencer e la strategia che sta alle spalle. Indicare le caratteristiche di una persona
in grado di influenzare. Descrivere la psicologia dietro agli influencer.
• La psicologia dietro gli influencer
Il business basato sugli influenzatori
Conoscere i motivi che spingono le aziende a rivolgersi a influencer. Identificare gli Influencer più pagati al
mondo. Descrivere come valutare il ritorno economico per le aziende che investono sugli influencer. Sapere
come scegliere un influencer.
• Come scegliere un influencer?
Instagram: un punto di riferimento per l’influencer marketing
Definire il legame tra Instagram e l’influencer marketing. Descrivere come gli influencer utilizzano Instagram e
tutti le funzionalità utilizzabili. Identificare il peso che hanno i followers e l’importanza dei following.
• Followes e following
Think big: impara dai grandi
Conoscere importati casi di business basato sugli influencer. Saper valutare i punti di forza e di debolezza di
alcune famose strategie di influencer marketing.
Micro-influencer: per le pmi
Definire i micro-influencer e come possono essere utili per le PMI. Conoscere il rapporto costo – ROI e i
benefici che si possono raggiungere. Descrivere il rapporto tra un micro-influencer e la sua community.
Misurazione finale: il ROI
Descrivere come è possibile effettuare la misurazione del ritorno sull’investimento. Definire i parametri da
prendere in considerazione, quali tasso di coinvolgimento, sentiment del brand, traffico del sito web, vendite
Conclusione
Conoscere lo sviluppo esponenziale del marketing basato sugli influencer, definire le prospettive future e i
punti di forza.



Generazione Vincente Academy s.r.l. C.F./P.IVA: 04925701213
CCIAA: NA722509
Capitale i.v.: € 50.000

Centro Direzionale Napoli, Is. E1
0815824911
info@geviacademy.it

Politica Aziendale

AUTORIZZAZIONI

Autorizzazione MinisterialeEnte accreditato dal Ministero del Lavoro e dalla Regione Campania


Ente Accreditato FormatempEnte accreditato dal fondo Forma.temp


Ente Certificatore Eipass e ESBEnte accreditato per certificazioni Eipass e ESB

top
Gevi Academy Copyright @ 2019 Web and design powered by Skillapp – Web Agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi