Login

Fondi interprofessionali per la formazione aziendale

Formazione finanziata con i Fondi Interprofessionali
Fondi interprofessionali

FORMAZIONE E FONDI INTERPROFESSIONALI

FUNZIONAMENTO

I Fondi Interprofessionali mettono a disposizione delle aziende aderenti risorse mirate per finanziare:

• Corsi di formazione e aggiornamento dei dipendenti

• Corsi di formazione obbligatoria e non obbligatoria

Per richiedere i finanziamenti ad un Fondo Interprofessionale bisogna:

• Scegliere il Fondo interprofessionale a cui aderire

• Trasferire lo 0.30% del contributo per la disoccupazione involontaria al Fondo

• Progettare e Presentare il Piano Formativo nel rispetto delle linee guida indicate dal Fondo scelto

FORMAZIONE E FONDI INTERPROFESSIONALI

I Fondi Interprofessionali mettono a disposizione delle aziende aderenti risorse mirate per finanziare:

• Corsi di formazione e aggiornamento dei dipendenti

• Corsi di formazione obbligatoria e non obbligatoria

FUNZIONAMENTO

Per richiedere i finanziamenti ad un Fondo Interprofessionale bisogna:

• Scegliere il Fondo interprofessionale a cui aderire

• Trasferire lo 0.30% del contributo per la disoccupazione involontaria al Fondo

• Progettare e Presentare il Piano Formativo nel rispetto delle linee guida indicate dal Fondo scelto

Con questa modalità l’azienda riesce ad ottimizzare il contributo che avrebbe comunque dovuto versare all’INPS reinvestendo in attività di formazione per i propri dipendenti.

I nostri plus

Per accedere alle risorse dei Fondi Interprofessionali rivolgiti a noi, abbiamo un’esperienza pluriennale nella consulenza aziendale per i Fondi Interprofessionali e nella Formazione Manageriale.

Accreditamenti

Ente accreditato presso
la Regione Campania

Personale qualificato e certificato AIF
(Associazione Italiana Formatori)

Accreditamenti e certificazioni

Soggetto qualificato da
Fondimpresa Nazionale

Il nostro intervento

Grazie all’intervento dei nostri consulenti specializzati nei Fondi Interprofessionali potrai avere a disposizione un unico punto di riferimento affidabile per tutti gli adempimenti relativi ai finanziamenti, alla progettazione, gestione e rendicontazione degli interventi effettuati.

Ti supporteremo per

• Conoscere le opportunità di finanziamento attraverso un monitoraggio periodico
• Progettare il Piano Formativo specifico
• Seguire l’iter indicato nelle linee guida di ciascun Fondo
• Utilizzare le piattaforme digitali specifiche
• Formalizzare la richiesta sottoponendo il Piano Formativo ad approvazione

I nostri servizi di consulenza si dividono in due fasi

Consulenza Preliminare

In queste fasi competenza, affidabilità e interazione con l’azienda sono fondamentali.
I nostri consulenti potranno supportarti in tutte le Fasi Iniziali principalmente dedicate a:

Scelta del fondo coerentemente con le esigenze dell’azienda
Ottimizzazione delle risorse accantonate dall’azienda
Monitoraggio delle opportunità di finanziamento
Partecipazione a nuove opportunità di finanziamento messe a bando dal fondo prescelto

Consulenza Specialistica

Queste sono le fasi sostanziali in cui esperienza, velocità d’azione capacità di pianificazione e programmazione fanno la differenza.
I nostri consulenti ti guideranno in tutte le fasi fondamentali:

• Supporto alla procedura di iscrizione al fondo prescelto
Analisi dei fabbisogni formativi aziendali
• Verifica della fattibilità e dei vantaggi di piani formativi specifici
Progettazione e presentazione dei piani formativi
• Realizzazione, gestione e monitoraggio degli interventi formativi
Rendicontazione

Fondi interprofessionali

Il nostro metodo

Prima di redigere il Piano Formativo eseguiamo un’indagine preliminare per identificare obiettivi ed esigenze formative dei dipendenti (fabbisogni formativi dell’impresa). L’analisi è sintetizzata in un report in cui si evidenziano: settore dell’impresa, innovazioni periodiche introdotte, dipendenti con ruolo chiave ed elementi strategici dell’azienda. Il report è l’output di questa fase ed è la base per formulare il piano formativo aziendale.

Dopo l’analisi sviluppiamo la Proposta Formativa. Attraverso la Proposta i bisogni formativi analizzati vengono tradotti in obiettivi di apprendimento. Gli obiettivi sono suddivisi in generali e specifici: gli obiettivi generali sono percorsi formativi rivolti a tutti i dipendenti gli obiettivi specifici, invece, riguardano specifiche figure professionali, determinate attività svolte e ruoli ricoperti.

La Redazione del Piano Formativo aziendale è la vera elaborazione del progetto. Per redigere il Piano Formativo Aziendale bisogna seguire un formulario definito in base alle linee guida stabilite da ogni Fondo. Nel piano formativo aziendale si ha un’indicazione dei progetti formativi che occorre implementare con indicazione di tempistiche, metodologie adottate e dipendenti coinvolti. Particolare attenzione va posta su: metodologie e innovazione. Il Piano Formativo può coprire fino a 12 mesi. Va quindi progettato tenendo conto della produttività aziendale e prevedendo un aggiornamento del progetto.

Il Piano Formativo Aziendale deve essere presentato secondo quanto previsto dalle linee guida di ciascun Fondo Interprofessionale e con l’ausilio delle relative piattaforme informatiche. Una volta che il Piano è stato presentato si passa alla fase di valutazione che dura in media 30 giorni. Il Piano è valutato in relazione al rispetto dei requisiti e dei criteri previsti dalle linee guida. Se il Piano è approvato è possibile ottenere la copertura fino a due terzi del costo complessivamente preventivato, tenendo conto della disponibilità del Conto Formazione. In seguito all’approvazione l’azienda può dare inizio alle attività formative. Il finanziamento è erogato in seguito all’approvazione del rendiconto finale.

In questa fase si effettua un’indagine per individuare: grado di soddisfazione, livello di gradimento dei dipendenti, efficacia dell’intervento formativo e raggiungimento degli obiettivi di apprendimento. Questa fase è importante anche per la progettazione dei futuri piani formativi aziendali.

Il Rendiconto finale è un documento ufficiale che indica le attività formative realizzate coerentemente con il Piano Formativo approvato.
Il Rendiconto è sottoscritto dal legale rappresentante del Soggetto Attuatore e contiene:

• La relazione finale sulle attività svolte nell’ambito del piano
• Il prospetto di Rendiconto finale
• Il budget di piano formativo e la valutazione delle azioni formative effettuate

Potrai quindi essere sempre aggiornato sulle opportunità per finanziare la formazione.
Riuscirai a risparmiare tempo e risorse seguendo un unico iter definito per formazione e finanziamento.
Raggiungerai così risultati concreti rispettando il ciclo produttivo.

Offerta formativa

I servizi di consulenza per i fondi Interprofessionali si avvalgono di un’offerta formativa completa e continuamente aggiornata, che comprende:

• Corsi per l’aggiornamento e la formazione obbligatoria
• Percorsi personalizzati in funzione degli obiettivi specifici delle aziende
• Corsi per sviluppare skills distintive
• Percorsi di certificazione delle competenze.

Contattaci per saperne di più

Fondi Paritetici Interprofessionali

I Fondi Paritetici Interprofessionali per la Formazione Continua o più comunemente Fondi Interprofessionali sono organismi di natura associativa perché nascono da accordi fra le organizzazioni sindacali e altre organizzazioni di rappresentanza delle parti sociali.

I Fondi sono stati istituiti con la legge 388 del 2000.

Questa legge si stabilisce che le aziende possono scegliere di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS — il cosiddetto “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”— a uno dei fondi interprofessionali.

I contributi versati al fondo dovranno essere utilizzati per finanziare la formazione aziendale.

I fondi interprofessionali, quindi, sostengono la gran parte delle azioni di formazione continua.

Attraverso i fondi si possono finanziare 4 tipi diversi di piani formativi:

piani territoriali, che prevedono azioni di formazione che coinvolgono imprese di settori produttivi diversi che operano sullo stesso territorio;

piani settoriali, rivolti a più imprese dello stesso settore;

piani aziendali, dedicati ai lavoratori delle singole aziende;

piani individuali, ovvero dei percorsi formativi volti alla riqualificazione delle competenze di uno o più lavoratori.

Finalità dei Fondi Interprofessionali

Lo scopo di questi fondi è quello di finanziare i piani formativi aziendali, individuali e tutte le attività connesse alle iniziative formative destinate ai propri dipendenti. Dal 2011 queste attività possono coinvolgere anche i lavoratori con contratti di apprendistato e a progetto.

Come scegliere il Fondo più adatto

I Fondi interprofessionali operativi sono oltre 20, di cui 3 dedicati ai dirigenti. Esiste poi il fondo Forma.Temp, dedicato alla formazione e sostegno al reddito dei lavoratori in somministrazione.

Per capire quale Fondo scegliere è determinante identificare i fabbisogni formativi dell’azienda oltre che ponderare diversi fattori quali ad esempio classe dimensionale, settore di appartenenza dell’azienda o modalità di erogazione dei finanziamenti.

Come Formulare un Piano mirato

Il Piano Formativo Aziendale è un progetto costruito su misura per l’azienda. Contiene obiettivi e azioni formative che l’impresa intende sviluppare utilizzando le risorse messe a disposizione dai Fondi Interprofessionali. Il piano esplicita le motivazioni dell’impresa ad investire nell’aggiornamento, adeguamento e sviluppo di nuove competenze dei propri dipendenti utilizzando le risorse contenute nel suo Conto Formazione. Motivazione, obiettivi e azioni formative sono fondamentali per l’approvazione dei piani formativi e accedere alle risorse del Fondo.

Ogni Fondo prevede specifiche modalità di finanziamento:

Avvisi
Bandi a cui l’azienda deve rispondere presentando il proprio Piano Formativo entro i termini stabiliti.

Conto di sistema
Conto comune alle aziende di uno stesso Fondo. Utile soprattutto per le aziende di piccole dimensioni.
Usato per finanziare progetti cui partecipano più imprese.
Le imprese sono raggruppate per fabbisogni formativi comuni per territorio o per settore.
Il finanziamento è comunicato mediante Avvisi.

Conto Formazione Aziendale
Conto nel quale l’impresa può accantonare le somme versate.
L’azienda può decidere di utilizzare le quote che ha versato quando lo desidera e in base alle proprie esigenze.
Bisogna sempre rispettare i limiti di finanziamento stabiliti dal fondo.



Generazione Vincente Academy s.r.l. C.F./P.IVA: 04925701213
CCIAA: NA722509
Capitale i.v.: € 50.000

Centro Direzionale Napoli, Is. E1
0815824911
info@geviacademy.it

Politica Aziendale

AUTORIZZAZIONI

Autorizzazione MinisterialeEnte autorizzato dal Ministero del Lavoro e accreditato dalla Regione Campania


Ente Accreditato FormatempEnte accreditato dal fondo Forma.temp


Ente Certificatore Eipass e ESBEnte accreditato per certificazioni Eipass e ESB

top
Gevi Academy Copyright @ 2020 Web and design powered by Skillapp – Web Agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi