Login

Come i Manager possono ispirare il miglioramento continuo

Il miglioramento continuo è un concetto chiave in qualsiasi azienda che miri al successo e alla crescita.
Le bacheche dei social e dei blog sono piene di frasi e citazioni in cui il Leader è colui che ha il compito di trascinare, motivare, ispirare.
Ma la realtà è un’altra: nonostante le scritte carismatiche stampate sui muri, nei corridoi ed in ufficio, in fabbrica o in negozio, le aziende soffrono di tutto questo.

Mancano di reale umanità.

Spesso, per non dire troppo, la crescita delle proprie persone può sembrare un obiettivo astratto o difficile da raggiungere.
In questo articolo, il nostro obiettivo è proprio facilitare in modo pragmatico questo importante processo, esplorando nel concreto come i manager possono diventare dei veri ispiratori del miglioramento continuo, rendendo l’iter più accessibile e motivante, per sé stessi ed il proprio team.

Partiremo dalle criticità tipiche che, nel nostro continuo supporto alle aziende, ci capita spesso di affrontare per poi individuare degli strumenti pratici di miglioramento, con cui costruire un percorso di crescita efficace, semplice ed applicabile.

 

Problema VS Opportunità

In questa prima parte esploreremo le tipiche criticità emerse nel corso delle nostre consulenze e analisi aziendali andando ad individuare i sintomi più evidenti che palesano poca proattività e volontà di crescita da parte dei collaboratori.

 

  1. Resistenza al Cambiamento

Uno degli ostacoli principali è la resistenza al cambiamento. I collaboratori possono essere riluttanti a modificare le proprie abitudini o processi consolidati. Questa resistenza può derivare dalla paura dell’ignoto o dalla convinzione che le vecchie metodologie siano già sufficienti.

Un esempio concreto potrebbe essere un reparto che utilizza una procedura specifica per anni e che si oppone a una nuova metodologia più efficiente proposta dal management.

In questo caso, il manager deve essere in grado di spiegare chiaramente i vantaggi della nuova procedura, come il risparmio di tempo o di risorse, per convincere il team ad adottarla.

 

  1. Mancanza di Consapevolezza

Alcuni collaboratori potrebbero non essere pienamente consapevoli dell’importanza del miglioramento continuo per l’azienda. Potrebbero non capire come il loro lavoro quotidiano impatti sulla crescita dell’azienda e sul successo complessivo.

Un esempio concreto è la risorsa in un’azienda di produzione che lavora su una catena di montaggio senza comprendere come il suo contributo sia cruciale per mantenere gli standard di qualità e soddisfare la domanda del mercato.
Qui, il manager potrebbe organizzare sessioni di formazione o workshop per mostrare come ogni ruolo è collegato agli obiettivi aziendali.

 

  1. Mancanza di Incentivazione

Altri collaboratori potrebbero mancare di incentivi per il miglioramento continuo. Se non vedono benefici diretti o riconoscimenti per i loro sforzi, potrebbero non sentirsi motivati a cambiare.

Un esempio potrebbe essere la persona che, nonostante suggerisca regolarmente miglioramenti nei processi di produzione, non venga mai riconosciuto o premiato per le sue idee. In questo caso, il manager dovrebbe introdurre programmi di incentivi o riconoscimenti per incoraggiare i dipendenti a partecipare attivamente al processo di miglioramento continuo.

 

Lamentela VS Soluzione

Il Leader non si lamenta, agisce.

Molti potrebbero aver già individuato dei sintomi come quelli sinora descritti e non aver fatto azione.
Per cui di seguito, proponiamo delle soluzioni o input concreti finalizzati ad una proattività di fronte alla difficoltà.
“Non possiamo risolvere lo stesso problema con la stessa mentalità che lo ha generato” giusto?

 

  1. Comunicare in Modo Chiaro e Coinvolgente

Per iniziare a ispirare il miglioramento continuo all’interno della vostra azienda, è fondamentale comunicare in modo chiaro e coinvolgente. Evitate il gergo tecnico o i concetti complessi che possono intimidire o confondere il vostro team. Invece, utilizzate un linguaggio semplice e diretto per spiegare le vostre aspettative e gli obiettivi dell’azienda.
Ponetevi la domanda: come potrei spiegarlo a mio figlio di 5 anni?

 

  1. Fornire Feedback Costruttivo e Positivo

Un aspetto essenziale per ispirare il miglioramento continuo è il feedback. I manager hanno il compito di fornire feedback in modo costruttivo e positivo. Invece di concentrarsi solo sugli errori, evidenziate anche i successi e le opportunità di crescita. Questo incoraggia i collaboratori a vedere la restituzione come un’opportunità per migliorare anziché come una critica per distruggere.

Ponetevi la domanda: come posso offrire con questo feedback l’opportunità di crescere al collaboratore interessato?

 

  1. Stabilire Obiettivi Chiari e Realistici

I manager dovrebbero lavorare con il loro team per stabilire obiettivi chiari e realistici. Assicuratevi che le vostre persone comprendano il “perché” di tali obiettivi e come contribuiranno al miglioramento dell’azienda nel suo complesso.
Questo li motiverà a lavorare in modo più efficiente e concentrato.

 

Ponetevi le domande: perché sto trasferendo questa informazione? Cosa voglio ottenere? quale vantaggio ottiene il mio collaboratore da questo obiettivo?

Novembre 2, 2023


Generazione Vincente Academy s.r.l.

C.F./P.IVA: 04925701213
CCIAA: NA722509
Capitale i.v.: € 50.000

Centro Direzionale Napoli, Is. E1
0815824911
info@geviacademy.it

Napoli Basket Sponsor

top
Gevi Academy Copyright @ 2021