Login

Spot pubblicitari: come crearli per i social

Le basi da cui partire per realizzare uno spot di successo

Spot pubblicitari: nascita ed evoluzione

Il 3 febbraio 1957 in Italia, con l’inizio della TV commerciale, nascono anche gli spot pubblicitari. Le aziende comprendono subito l’efficacia di questo nuovo mezzo, tanto da renderlo nel giro di pochi anni un tramite fondamentale visto il pubblico sempre più in crescita.

C’è stato un tempo in cui gli spot pubblicitari erano confinati in un apposito spazio televisivo: il Carosello. Si trattava della televisione del broadcasting, ovvero della comunicazione one-to-many, quella in cui un’emittente trasmetteva a senso unico verso un pubblico che subiva una scelta. Quando in seguito si diffuse la televisione commerciale, accompagnata da una raccolta sempre più vasta di canali, si iniziò a parlare di narrowcasting, ovvero della comunicazione on-to-one, quindi spot mirati al giusto pubblico mandati in onda durante la visione di un programma specifico.
Ovviamente con l’era del digitale è avvenuto il vero cambio di rotta. Molte aziende richiedono l’ideazione di spot pubblicitari da destinare esclusivamente al web, perché con l’annullamento delle distanze spazio-temporali le pubblicità sui social sono selezionate in base all’utenza. In pratica il consumo mediatico di un individuo è frutto dei suoi gusti personali, interessi, passioni ecc. (egocasting)

Creare spot pubblicitari per i social

Realizzare un spot pubblicitario online vuol dire abbandonare la logica tradizionale per contenuti che siano veloci ed efficaci. Come ogni altro supporto audiovisivo, anche il video pubblicitario necessita di una fase di ideazione. Si parte quindi dal confronto con il committente per comprendere al meglio il prodotto, il messaggio e il target a cui mirare.
Quindi la prima domanda da porsi è: cosa vogliamo comunicare e a chi?
Dopo questa prima fase illustrativa si passa al tipo di spot, che può essere narrativo, informativo, animato per veicolare al meglio una promozione, e al mood.
Poi, come ogni storia che si rispetti, inizia la parte creativa, quella da cui attingiamo per la stesura del soggetto.
È necessario chiarire che non esiste una sola strada per realizzare spot pubblicitari, soprattutto per la diversità dei canali social che potremmo sfruttare. Si può partire da uno schema classico, quindi incipit, presentazione del prodotto, demo, finale, packshot, ma considerando altre e infinite varianti.

L’attenzione dell’utente

Per incuriosire il pubblico che interagisce soprattutto da mobile, tra uno scroll e l’altro, è bene giocare di astuzia e ricordarsi semplici regole nel momento in cui decidiamo di giocarci la carta della pubblicità video su facebook:

  • Marchio e messaggio all’inizio dello spot
  • Per una maggiore performance meglio optare per video brevi
  • Ottimizzare il contenuto per il mobile

In conclusione

Per un approccio giusto ed esaustivo allo spot lo studio del prodotto in termini di marketing è molto importante. Allo stesso tempo è importante sfruttare al massimo la propria creatività, le proprie risorse ed essere mentalmente organizzati prima del ciak.

Agosto 27, 2019


Generazione Vincente Academy s.r.l. C.F./P.IVA: 04925701213
CCIAA: NA722509
Capitale i.v.: € 50.000

Centro Direzionale Napoli, Is. E1
0815824911
info@geviacademy.it

Politica Aziendale

AUTORIZZAZIONI

Autorizzazione MinisterialeEnte autorizzato dal Ministero del Lavoro e accreditato dalla Regione Campania


Ente Accreditato FormatempEnte accreditato dal fondo Forma.temp


Ente Accreditato Eipass Ente accreditato Eipass


 

top
Gevi Academy Copyright @ 2020 Web and design powered by Skillapp – Web Agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi