Login

SEO Tools e strumenti utili per chi scrive per il web

Quali sono gli strumenti che aiutano a scrivere

SEO Tools gli strumenti del mestiere

Blogger, web writers e copywriters hanno a disposizione “SEO Tools”per individuare parole chiave e posizionare al meglio i propri contenuti. In più possono ricorrere ad una serie di strumenti online che li aiutano a trarre l’ispirazione giusta, trovare argomenti di tendenza, scrivere e correggere i testi.
Sei interessato? Diamo uno sguardo ai tool più interessanti!

Quali argomenti conviene trattare? Esistono SEO Tools per aiutarci

A meno che non si abbia già una linea ben precisa o argomenti che appassionano, capire quali temi trattare e soprattutto organizzare un calendario editoriale richiede molte energie.
Esistono alcuni utili strumenti  che indicano gli interessi del target o dei target di riferimento e quali sono gli argomenti che maggiormente possono destare interesse in un dato periodo.

Articolo sui SEO Tools - google trends

Iniziamo da Google Trends , uno strumento che ci permette di decidere quali argomenti inserire grazie all’analisi dei temi più ricercati. Un valido supporto quindi per pianificare il calendario editoriale.

Altro strumento fondamentale è Answer The Public che permette di rilevare tutte le domande fatte dagli utenti attorno ad un topic. Il tool è particolarmente accattivante perché fa visualizzare anche graficamente domande strategiche per la SEO organizzate in come?, perché? Ecc.

Articolo su SEO Tools, answer the public

Se poi è necessario guardare agli hot topic è possibile ricorrere ad un altro tool come Twitter Trends che ci permette di tenere sotto controllo anche argomenti specifici o di tendenza.

Come organizzare le fonti

Organizzare le idee significa anche poterle concentrarle in un sol luogo e suddividerle per argomento.
Per pianificare il lavoro è possibile ricorrere alle mappe mentali, ovvero delle “raffigurazioni di idee”. Questa modalità permette di lasciare spazio al pensiero creativo e generare nuove idee correlate ad un argomento principale.
Un utile tool per creare mappe mentali è Coggle che permettere di organizzare facilmente anche la struttura dei documenti.  Altro strumento online per costruire mappe mentali è Bubbl.us. Semplice da usare anche perché offre la possibilità di salvare e condividere mappe mentali online.

Organizzare significa anche annotare

Ecco quindi alcuni strumenti utili per farlo:
Evernote – una sorta di agenda/taccuino con diverse funzionalità. Su Evernote è infatti possibile fare annotazioni testuali, inserire appuntamenti o immagini e molto altro.

Evernote non basta? Allora è possibile ricorrere a: 

Cherrytree . Un’agenda su cui inserire le nostre note con il vantaggio di poter salvare tutta l’area di lavoro su un file in locale e lavorare anche in assenza di connessione.
EssentialIPIM . Un’agenda virtuale freemium che è possibile scaricare per annotare appuntamenti e impegni.
Remember the milk. Uno strumento utile che può essere sincronizzato su diversi dispositivi (incluso il telefono) e che permette di gestire ed organizzare gli impegni.

App e strumenti per smartphone

Esistono poi varie APP  per organizzare le fonti:

Novelist. Un’App dedicata a chi si occupa di storytelling . Serve per scrivere libri gratis. Questo tool aiuta a mettere insieme diverse parti di una storia e dare organicità al racconto. Novelist può essere usata anche da smartphone.
Un altro strumento utile per scrivere su tablet iPad e smartphone Apple è Ulysses.
Con quest’App di scrittura si possono creare testi ma anche gestire documenti. Ulysses  è gradevole e semplice ed è perfetta per organizzare tutti i progetti in un unico luogo.

Una volta trovati gli argomenti e gestite le fonti sarà necessario stendere il piano editoriale e organizzare giorno per giorno il proprio lavoro.

Ovviamente la stesura del Piano editoriale richiede oltre che la conoscenza degli argomenti giusti, anche quali sono le keyword principali e secondarie utilizzate dagli utenti durante la loro ricerca.

SEO Tools: gli strumenti per le keyword

Vediamo quindi alcuni SEO tools fondamentali per identificare parole chiave principali e correlate.

Google Keyword Planner, strumento utile e gratuito per capire qual è il volume di ricerca di una parola chiave e qual è la concorrenza online. In più Google Keyword Planner permette di avere idee correlate per parole chiave pertinenti.
Grazie ai numeri di Google Keyword Planner è possibile sapere cosa cercano le persone e quanto sono interessate.

Altro tool interessante è Ubersuggest, uno dei SEO tool più efficaci per organizzare in ordine alfabetico le keyword correlate.

I due tool illustrati possono servire in sequenza nel processo di scrittura. Con Google Keyword Planner è possibile scoprire la parola chiave più importante in termini di ricerche, concorrenza e importanza. Con Ubersuggest, invece, è possibile trovare le correlazioni e quindi individuare come sviluppare argomenti per migliorare la soddisfazione delle esigenze degli utenti.
Altro strumento per capire gli intenti di ricerca è l’add-on Keywords Everywhere, ideale anche per trovare le parole chiave più cercate su YouTube.

Fondamentali sono infine SEMrush e SEOZoom  due tool di analisi completi con una serie di funzionalità che aiutano tra l’altro anche a scrivere testi, ricercare intenti e keyword.

Il conteggio delle parole

Una volta identificate parole chiave e correlate occorre cominciare a scrivere i testi. Qual è la lunghezza ideale?
Tendenzialmente una volta che l’argomento è stato affrontato in modo esauriente è possibile dire che il testo è terminato, tuttavia, spesso è necessario produrre testi con un numero di caratteri predefiniti.
A questo proposito programmi utili sono:
Word Count Tool – strumento che permette di copiare e incollare il testo è ottenere il conteggio esatto delle parole presenti.
Conteggio parole e caratteri – utile per calcolare anche i singoli caratteri di un testo
Web Word Count – che permette di contare il numero totale di parole presenti in un sito

Se occorre aumentare il numero di caratteri

Ma se arriva “il blocco dello scrittore” o se si è a corto di idee ma bisogna aumentare la lunghezza del testo? Niente paura.
Se si è in questa fase è possibile ricorrere a strumenti quali:
Dizy utile per trovare anche rime, anagrammi, correlate.
oTranscribe che permette di trascrivere un file audio trasformandolo in testo scritto, utile per sbobinare o per ragionare a voce altra e trascrivere le idee.

Produzione

Per scrivere occorre rispettare le regole di grammatica ed evitare refusi. In più ricorrere all’uso di sinonimi e contrari è ottimale anche in ottica SEO. Per produrre testi corretti esistono classici strumenti online molto utili:
1. Dizionario della lingua italiana online – il tradizionale dizionario in versione online. Fondamentale per scrivere.
2. Dizionario dei Sinonimi e contrari online –  utile per scegliere parole correlate e strategiche in ottica di posizionamento.
3. Accademia della Crusca e Vocabolario Treccani– per non sbagliare mai.

Correzione

Una volta prodotto il testo ovviamente vanno eliminati tutti i refusi ed eventuali errori grammaticali. Una rilettura non solo da parte di chi scrive ma anche da parte di eventuali collaboratori è fondamentale. Tuttavia, esistono anche strumenti online da utilizzare a corredo:
1. Correzioneonline.it il correttore automatico che aiuta a trovare errori anche di battitura nei testi.
2. WordReference, il vocabolario e traduttore in tutte le lingue per eccellenza. Necessario per non sbagliare a scrivere parole in lingua straniera. Utile anche per coniugare i verbi in modo corretto.

Un testo può essere reso ancor più accattivante inserendo delle immagini, utili anche per la SEO

Esistono tool specifici per modificare le immagine e renderle della dimensione adatta. Ecco i programmi gratuiti online che ci permettono di farlo:
1. Canva: strumento interessante con molte funzionalità anche in forma gratuita che permette di salvare i progetti e caricare immagini e foto.
2. WaterMarquee – ottimo strumento online che permette di aggiungere scritte a una nostra immagine.
3. FotoFlexer – tool sempre gratuito che permette di caricare un’immagine e di modificarla con diversi effetti.

Condivisione del lavoro

Spesso quando si scrive, soprattutto per un cliente, occorre poi condividere il proprio lavoro. Per farlo ed evitare di mandare un milione di mail esistono strumenti semplici e smart come:
Google Docs che permette di scrivere direttamente online i propri documenti e poi condividerli aggiungendo semplicemente l’indirizzo mail dei destinatari. Ottimo per avere i testi sempre a portata di mano e per evitare di perdere il proprio lavoro. Il salvataggio dei documenti e delle modifiche viene fatto istantaneamente e in automatico!

Conclusione

Ora che ti abbiamo presentato molti SEO tools e strumenti utili per scrivere online non ti resta che iniziare!
Ricorda che per scrivere ci vuole passione, determinazione ma anche tanta formazione.

Abbiamo progettato per questo il nuovo corso online SEO & Copywriting, iscriviti subito!

Maggio 8, 2020


Generazione Vincente Academy s.r.l. C.F./P.IVA: 04925701213
CCIAA: NA722509
Capitale i.v.: € 50.000

Centro Direzionale Napoli, Is. E1
0815824911
info@geviacademy.it

Politica Aziendale

AUTORIZZAZIONI

Autorizzazione MinisterialeEnte autorizzato dal Ministero del Lavoro e accreditato dalla Regione Campania


Ente Accreditato FormatempEnte accreditato dal fondo Forma.temp


Ente Accreditato Eipass Ente accreditato Eipass


 

top
Gevi Academy Copyright @ 2020 Web and design powered by Skillapp – Web Agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi