Login

Sei alla ricerca di lavoro?

Scopri come programmare la tua ricerca!

Neolaureato o con esperienza fa la differenza?

Diciamo fin da subito, che una cosa non fa la differenza, ovvero che per chiunque trovare lavoro è un vero e proprio impegno e va preso come tale.

Quindi è proprio vero che la ricerca di lavoro è già un lavoro? Certo, ed è per questo che occorre costanza, serietà e metodo sia che tu sia appena uscito da un percorso di studi sia che tu abbia già esperienza.

Cambia il tuo atteggiamento mentale

Quando si è alla ricerca di lavoro, spesso accade che all’inizio, si è carichi e pieni di energia, ma se i tempi si allungano senza esito, in un attimo si passa dall’entusiasmo allo sconforto.
In questo caso è importante reagire cercando di riprendere in mano la situazione. Di sicuro, se la ricerca è inefficace, c’è qualcosa che non va, ma per capirlo occorre analizzare in modo lucido ciò che si sta facendo e avere il coraggio di eliminare le attività che non stanno dando i frutti sperati.

Come impostare la ricerca

No alle ricerche spot sì alle ricerche accurate, continuative e studiate!

Definisci gli obiettivi! La prima cosa da stabilire nella ricerca di lavoro.
Poniti delle domande, analizza te stesso e guarda in avanti.
In sintesi cerca di capire cosa vuoi fare e soprattutto dove vuoi arrivare.
Successivamente, poniti delle tappe da raggiungere, ovvero, stabilisci un Programma e adotta un Metodo.

Partiamo dalla Programmazione

Programmare significa definire tappe e tempistiche.
Perché farlo? Perché così saprai ogni giorno cosa devi fare per raggiungere gli obiettivi che ti sei posto ed eviterai di perdere tempo prezioso.
In più, un programma è un valido aiuto per analizzare le attività che rendono maggiormente e le azioni correttive da effettuare.

Programmare la ricerca non serve se quest’ultima non è coerente con gli obiettivi decisi.
La ricerca di lavoro deve quindi essere sempre mirata ed arricchita con azioni precise.

Questo significa:

• Selezionare il settore o i settori di interesse
• Seguire le aziende più in linea
• Studiare i profili ricercati

È bene stabilire poi quali canali utilizzare:

Online: Siti di ricerca lavoro, portali, agenzie per il lavoro, social
Offline: Network, riviste specializzate, job meeting

Ricerca allargata ma sintetica

I canali da sfruttare sono molteplici. Occorre tuttavia, selezionare e sintetizzare.
Questo comporta stilare elenchi specifici scegliendo ad esempio circa cinque/sei siti di ricerca lavoro e altrettante aziende.

Occorre poi definire le posizioni in linea per profilo e area ricercata.

Può inoltre essere molto utile tenere un’agenda delle attività, segnando per ogni curriculum inviato, la tempistica, la posizione e l’azienda.
Questo aiuta a ricordare e a non rimanere spiazzati quando si viene ricontattati dai selezionatori anche a distanza di tempo.

L’importanza del Network

Elemento fondamentale e strategico nella ricerca di lavoro.
Fare network e avere un buon network può essere il punto di svolta.
Un ex-collega, un amico, un conoscente che lavorano in un ambito o in un’azienda di nostro interesse, possono darci dritte importanti, sia in merito alle ricerche in corso e ai profili ricercati, sia riguardo alla direzione verso cui l’azienda o il settore in generale stanno tendendo.
Il network è anche fonte preziosa per ricevere consigli utili, trovare nuovi canali per arricchire e mirare ancor di più la nostra ricerca e arrivare preparati ad un colloquio.

Network network network

In fase di ricerca di lavoro è quindi fondamentale ricorrere al proprio network e allargarlo il più possibile in modo mirato.
È molto utile, in quest’ottica, usare in modo corretto Linkedin ricercando professionisti in linea con i nostri obiettivi e iscrivendosi ai Gruppi.
Non dimenticare poi di recarti agli incontri di settore e agli open day. Queste occasioni sono preziose non solo per mantenersi aggiornati ma anche come fonte di incontri spesso fondamentali. Un colloquio con un recruiter può aprirci a nuove opportunità ma anche un incontro con persone e professionisti che hanno interessi comuni ai nostri potrebbe essere il punto di svolta.
Quindi monitora e seleziona gli eventi di tuo interesse e cerca di parteciparvi attivamente.

Studio della posizione e CV

Analisi della Vacancy, studio dell’azienda e del settore sono la ciliegina sulla torta.
Lo studio delle competenze richieste può infatti, aiutarci a tarare meglio il nostro CV dando risalto alle esperienze più in linea con quanto richiesto.
È infatti necessario personalizzare di volta in volta il curriculum in base alla posizione per la quale ci si sta candidando.
È poi fondamentale studiare l’azienda, i valori e le iniziative portate avanti. Questo può aiutarci a rendere le nostre motivazioni ancor più forti e quindi a dare maggiore credibilità alla nostra lettera di motivazione.

Scrivere un CV efficace è fondamentale se hai bisogno di più consigli in merito leggi il nostro articolo su Come cercare lavoro – Consigli utili per fare colpo sui recruiter

Settembre 5, 2019


Generazione Vincente Academy s.r.l. C.F./P.IVA: 04925701213
CCIAA: NA722509
Capitale i.v.: € 50.000

Centro Direzionale Napoli, Is. E1
0815824911
info@geviacademy.it

Politica Aziendale

AUTORIZZAZIONI

Autorizzazione MinisterialeEnte autorizzato dal Ministero del Lavoro e accreditato dalla Regione Campania


Ente Accreditato FormatempEnte accreditato dal fondo Forma.temp


Ente Accreditato Eipass Ente accreditato Eipass


 

top
Gevi Academy Copyright @ 2020 Web and design powered by Skillapp – Web Agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi