Login

Lo storytelling: la narrazione nel mondo dello sport

Lo strumento ideale per poter comunicare efficacemente il tuo brand.

La narrazione accompagna l’uomo fin dai tempi antichi. Attraverso disegni e scritture, ogni civiltà ha voluto lasciare un segno della propria esistenza, permettendo anche a chi è nato secoli dopo poter ripercorrere le gesta di queste popolazioni. Questo modo di comunicare possiamo racchiuderlo, anche con tutte le sfumature del caso, sotto il nome di storytelling.

L’esposizione di un racconto nell’antichità, che avveniva attraverso incisioni rupestri o manoscritti, era ben diversa da quello di oggi.

La narrazione è un qualcosa che deve suscitare emozioni e allo stesso tempo incuriosire il lettore. Essa si basa sul coinvolgimento e sulla passione che deve saper trasmettere.

Lo storytelling, negli ultimi anni con l’espansione e affermazione del digitale, ha preso sempre di più il sopravvento e diverse aziende usufruiscono di questo metodo per promuovere il proprio prodotto o servizio.

In un momento storico, dove i sentimenti sono stati messi a dura prova dal distanziamento sociale e da un nuovo modo di relazionarsi, saper suscitare emozioni attraverso strumenti digitali è un forte elemento distintivo.

Lo storytelling spesso viene confuso con la scrittura persuasiva, ma sono due concetti fondamentalmente opposti in quanto si basano su sentimenti diversi.

La scrittura persuasiva sfrutta tecniche di marketing psicologico con l’obiettivo di influenzare il target di riferimento a compiere una determinata azione mentre lo storytelling si basa sul sapere trasmettere determinate emozioni.

Idealmente queste due tecniche possono essere complementari e utilizzate per realizzare una campagna di marketing diretta ed efficace.

Possiamo dunque affermare che non basta essere un bravo scrittore o conoscere la lingua italiana per poter attuare uno storytelling efficace perché bisogna saper raccontare le proprie sensazioni ed entrare in contatto “intimamente” con il tuo lettore.

Lo storytelling aziendale

Lo storytelling è lo strumento ideale per poter comunicare efficacemente il tuo brand, prodotto o servizio avendo come obiettivo finale portare il consumatore di riferimento ad immedesimarsi e a considerarsi protagonista dell’azienda scelta.

Possiamo quindi affermare che creare uno storytelling giusto per la tua azienda e che possa differenziarsi dalla concorrenza non è cosa semplice.

In questi anni è stato uno strumento usato da diverse aziende, portando in qualche caso una certa monotonia nei contenuti. Quindi prima di addentrarsi in questa tecnica di marketing, per un’azienda è importante informarsi e prepararsi in maniera decisa prima di potersi raccontare.

Ecco alcuni suggerimenti utili:

  • Conoscere il tuo target di riferimento, una delle prime cose da fare per un’azienda è quello di conoscere a chi effettivamente questo racconto/messaggio deve essere indirizzato;
  • Prefissare degli obiettivi che attraverso l’utilizzo di questo strumento di marketing si vuole raggiungere;
  • Utilizzare un tone of voice distintivo e allo stesso tempo pertinente con il proprio prodotto o brand
  • Saper leggere i dati e monitorare l’andamento della campagna di marketing.

Naturalmente questi sono solo alcuni degli aspetti da considerare per poter attuare uno storytelling che possa entrare nel cuore degli utenti.

Lo storytelling nello sport

Lo sport è vissuto e amato da milioni di persone che da sempre lo considerano come essenza di vere emozioni.

Persino chi non lo ama non ha potuto non emozionarsi di fronte ad imprese sportive che hanno fatto la storia.

Negli ultimi anni diversi esperti nel settore della comunicazione hanno parlato di marketing emozionale, un concetto che il professore Bernd. H. Schmitt ha spiegato nel suo libro “Experiential marketing: How to get customers to sense, feel, think, act and relate to your company and brands”, dove ha voluto sottolinearne la differenza con il marketing tradizionale.

Chi segue lo sport, vive di emozioni sia prima dell’evento, sia dopo e un bravo storyteller deve fare leva su questi sentimenti per arrivare al fine ultimo che è quello di convertire l’utente.

Lo sport è un veicolo sociale importante, infatti diverse aziende per trasmettere un determinato messaggio coinvolgono importanti personaggi di questo mondo.

Un bravo storyteller sportivo deve saper cavalcare il momento e affrontare temi di attualità, aumentando inevitabilmente l’empatia degli spettatori.

Impossibile dimenticare gli spot pubblicitari di Nike o Adidas, dove attraverso il racconto di storie di sport si includevano temi sociali importanti.  Ad esempio con questo spot pubblicitario lanciato in concomitanza con il ritorno in campo di alcune squadre dopo l’arrivo della pandemia, Nike ha voluto mandare un messaggio chiaro e diretto: lo sport non può essere fermato ed è una fonte di ispirazione per tutti.

Per lo storyteller sportivo è essenziale saper comunicare valori e mission che vadano al di là del prodotto stesso, deve far in modo che il target di riferimento possa immedesimarsi e condividere gli stessi ideali dell’azienda.



Generazione Vincente Academy s.r.l. C.F./P.IVA: 04925701213
CCIAA: NA722509
Capitale i.v.: € 50.000

Centro Direzionale Napoli, Is. E1
0815824911
info@geviacademy.it

Politica Aziendale

AUTORIZZAZIONI

Autorizzazione MinisterialeEnte autorizzato dal Ministero del Lavoro e accreditato dalla Regione Campania


Ente Accreditato FormatempEnte accreditato dal fondo Forma.temp


Ente Accreditato Eipass Ente accreditato Eipass


 

top
Gevi Academy Copyright @ 2020 Web and design powered by Skillapp – Web Agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi