Login

Il ruolo dei Social durante il Coronavirus

Covid-19: Comunicazione e utilizzo dei Social

Coronavirus, la pandemia al tempo dei Social

In questa fase di profonda crisi e destabilizzazione dovuta agli effetti del Coronavirus i Social stanno svolgendo un ruolo fondamentale. Le piattaforme costituiscono il mezzo utilizzato per diffondere notizie e aggiornamenti ufficiali ma sono anche lo strumento usato per comunicare ansie timori e spesso notizie funeste.

Fake news sul Coronavirus

Chi non si è mai imbattuto in una fake-news alzi la mano. Sebbene contrastate, combattute e demonizzate, le fake-news continuano a girare sui nostri feed ora più che mai. Sono infatti all’ordine del giorno, notizie che sembrano arrivare da organi istituzionali, dottori o esperti non meglio identificati che causano solo tanta confusione e allarmismo perché fasulle. Il Coronavirus è di certo un argomento allettante da sfruttare per spettacolarizzare l’informazione e ricevere così una montagna di reazioni. È quindi ovvio che questo aspetto fa gola soprattutto a coloro che non prestano attenzione agli effetti che una fake-news può provocare.

Come difendersi

Il buon senso è ovviamente la prima cosa da azionare contro le fake-news o gli audio “misteriosi”. Secondariamente occorre sempre capire se l’origine della fonte è confermata o meno dai canali ufficiali. Diffidate di esperti che si indicano come tali. Le notizie, se vere, sono presenti sui portali ufficiali e non girano “in ante-prima” sui Social a disposizione di tutti. Ricercate sempre le fonti e se il tono è allarmistico o peggio catastrofico: diffidate.

La netiquette nei Social

I social però sono anche un bellissimo strumento per sentirsi un po’ più vicini e condividere, con la giusta misura, i nostri sentimenti. A questo proposito è sempre bene ricordare la “netiquette” o buone regole che valgono anche per il web. Anche su Internet, infatti, la buona educazione è fondamentale. Le normali regole presenti nella vita reale valgono anche on-line, anzi qui, forse più che mai, non è sempre opportuno dire o scrivere tutto quello che ci passa per la mente. I Social hanno infatti un’incredibile visibilità, chiediamoci sempre se è giusto scrivere qualcosa, se è opportuno o realmente interessante. Sta a ognuno di noi decidere come comportarsi, ma è sempre bene pensare, quando scriviamo o condividiamo qualcosa, qual è l’impatto che avrà sugli altri.

Il ruolo buono dei Social

Il Coronavirus sta ribaltando le nostre vite ma sta anche facendoci ripensare al nostro ruolo nella società e nei confronti degli altri. I Social hanno quindi un ruolo importante anche in questo. #andràtuttobene è l’hashtag carico di coraggio e positività che si diffonde sul web per darci forza in questi momenti, attraverso le piattaforme si lanciano flash-mob e appuntamenti virtuali. Chi sta a casa usa le dirette social o Instagram per condividere e mantenere i contatti. Ci sono poi i calciatori che incitano a non abbattersi e a fare sport anche a casa postando i loro allenamenti su Instagram. Non mancano poi gli artisti che si riuniscono in video conference. Infine musei e pinacoteche vengono aperti in digitale in modo da permetterci di continuare ad usufruire  dell’arte e della cultura. Insomma tutte queste iniziative fanno riflettere e mettono in luce un aspetto interessante dei Social, forse quello “più umano”.

Le piattaforme di Fundraising

Uno sguardo attento va infine dato alle diverse iniziative di raccolta fondi o “fundraising” per finanziare ospedali e potenziare la sanità grazie all’uso dei Social.
Gofundme è al momento una delle piattaforme gratuite più utilizzate perché permette, in accordo con i beneficiari, di versare  la somma direttamente nelle casse dell’ospedale.

Fra le campagne lanciate ne citiamo due:

La prima lanciata dalla coppia Chiara FerragniFedez . I due hanno lanciato su gofundme la loro iniziativa di fundraising per potenziare il reparto di terapia intensiva presso l’Ospedale San Raffaele di Milano. Risultato oltre 3 milioni di euro che saranno usati per fronteggiare l’emergenza Coronavirus in Italia rafforzando le terapie intensive.

In questa fase davvero delicata, dal punto di vista sociale e sanitario, possiamo anche noi fare qualcosa – hanno spiegato i due influencer presentando il loro impegno per una causa sentita oggi da tutti gli italiani – Medici e scienziati stanno facendo un lavoro importantissimo e vorremmo supportarli concretamente”

Non da meno l’azione di Federica De Masi studentessa di medicina a Napoli che ha lanciato la campagna per ottenere “supporto materiale” per l’Ospedale Cotugno di Napoli.
La campagna ha raggiunto in sole 24 circa 200 mila euro.
Sono preoccupata e ho deciso di agire istintivamente…. Non siamo in Lombardia, siamo in Campania, e dobbiamo fare in modo da sostenerci, perché non abbiamo né i materiali né le attrezzature a sufficienza per contrastare quest’epidemia
Queste e tutte le altre iniziative che stanno nascendo per fronteggiare l’emergenza sfruttando i Social dimostrano quanto possano essere utili le piattaforme per cominciare ad agire concretamente.

Social: sei tu a scegliere

I Social stanno giocando un ruolo fondamentale, ma siamo noi , in primis a decidere quale funzione dargli. Di certo abbiamo una responsabilità verso noi stessi e verso glialtri. Pertanto, è sicuramente giusto orientarsi verso il lato più positivo dei Social e usare le piattaforme per essere uniti, concreti e per diffondere fiducia. Solo così potremo contrastare meglio e con più energia gli effetti negativi dovuti al coronavirus.

Marzo 24, 2020


Generazione Vincente Academy s.r.l. C.F./P.IVA: 04925701213
CCIAA: NA722509
Capitale i.v.: € 50.000

Centro Direzionale Napoli, Is. E1
0815824911
info@geviacademy.it

Politica Aziendale

AUTORIZZAZIONI

Autorizzazione MinisterialeEnte autorizzato dal Ministero del Lavoro e accreditato dalla Regione Campania


Ente Accreditato FormatempEnte accreditato dal fondo Forma.temp


Ente Accreditato Eipass Ente accreditato Eipass


 

top
Gevi Academy Copyright @ 2020 Web and design powered by Skillapp – Web Agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi