Login

Halloween e food marketing – Come agiscono i brand nel periodo oscuro

La capacità dei brand di sfruttare la popolarità di una festività "mostruosa"

Halloween e food marketing. La festa di Halloween viene celebrata in tutto il mondo e da diversi anni ha preso piede anche in Italia. Nel giorno che precede la festa di Ognissanti, non sono pochi i locali e le piazze dove adulti e bambini si divertono a indossare i costumi che richiamano alcuni personaggi di noti film dell’orrore. Nel giorno dedicato al “dolcetto o scherzetto” è interessante analizzare le strategie di marketing adottate dai principali brand operanti nel settore della ristorazione e della gastronomia locale. La festa di Halloween infatti è un occasione importante per garantire visibilità ai brand che necessitano di nuove creatività per fidelizzare o attirare nuovi clienti. Analizziamo adesso alcune campagne pubblicitarie realizzate nel periodo di Halloween negli ultimi anni.

Halloween e food marketing. Mc Donald’s e i denti di Dracula

Il connubio tra Brand e Halloween è spiegato benissimo in un vecchio spot targato Mc Donald’s, la nota catena di Fast Food famosa in tutto il mondo. In questo caso il marchio e la festa in questione sono immediate riconoscibili. Le patatine fritte poste lateralmente nella confezione ricordano i canini del Conte Dracula, così come il ketchup fa venire in mente il sangue di qualche vittima del vampiro.

Halloween e food marketing. Le ombre spettrali della Guinness

La scura per eccellenza, la birra più bevuta in Irlanda si sposa perfettamente con il tipico stile dark della festa di Halloween. Per l’occasione Guinness ha realizzato sottobicchieri raffiguranti ombre nere di fantasmi. Una mossa che si è rivelata vincente per promuovere il marchio in occasione della festa più “spettrale” dell’anno.

Burger King e il riferimento a Roland Mc Donald’s

La battaglia tra Burger King e Mc Donald’s prende vita soprattutto sul web. Come as a clown, eat like a King è il nome della campagna realizzata dagli operatori di marketing per ironizzare sul pagliaccio Ronald, la mascotte di Mc Donald’s. In occasione di Halloween Burger King regalò Whoopper a tutti coloro che si presentarono con un vestito da clown. Una mossa che si è rivelata geniale anche per sottrare clienti agli eterni rivali del fast food americano.

Heineken & Halloween Hand

Heineken riesce sempre a sbalordire quando si tratta di creare qualcosa di innovativo. La campagna Halloween Hand realizzata nel 2010 non sembra essere così originale ad un primo impatto fin quando non si nota la mano che attraversa la bottiglia, proprio come se appartenesse a uno spettro.

Pepsi VS Coca Cola

Restando in tema di bibite, la competizione tra Pepsi e Coca Cola si manifesta anche in una nota campagna realizzata proprio in occasione della festa di Halloween nel 2013. Nel primo spot si nota una lattina di Pepsi che indossa un vestito della Coca Cola. Il tentativo della Pepsi di screditare l’eterno rivale si riassume con il claim: “vi auguriamo un halloween spaventoso”, con l’intento proprio di valorizzare la bibita blu facendola indossare il “terrificante vestito rosso” della Coca Cola.

La risposta dei rivali “rossi” in questo caso fu geniale. Fu ripreso infatti lo stesso spot e cambiando solamente il claim:“Tutti vogliono essere Supereroi”, con un chiaro riferimento a Superman, che guarda caso, indossa anch’egli una divisa blu con un mantello rosso. In questo caso è chiaro l’intento di di voler “normalizzare” una bibita come la Pepsi che aspira ad essere grande come Coca Cola.

Il corso di Social Media Meal

Gli esempi di campagne che abbiamo illustrato in questo articolo fanno intenderre come gli esperti di marketing operanti nel settore del Food siano riusciti a sfruttare la popolarità di una festa per realizzare qualcosa di unico, accattivante, geniale. Se anche tu vuoi imparare a “cavalcare la cresta dell’onda” sfruttando il potenziale del web e dei social network, ti suggeriamo di iscriverti al nuovo corso di Social media meal che ha l’intento di formare professionisti digitali con una specializzazione in food marketing. Per maggiori informazioni, compila il modulo di contatto presente sul sito e sarai contattato da un nostro consulente.

 

Novembre 4, 2019


Generazione Vincente Academy s.r.l. C.F./P.IVA: 04925701213
CCIAA: NA722509
Capitale i.v.: € 50.000

Centro Direzionale Napoli, Is. E1
0815824911
info@geviacademy.it

Politica Aziendale

AUTORIZZAZIONI

Autorizzazione MinisterialeEnte autorizzato dal Ministero del Lavoro e accreditato dalla Regione Campania


Ente Accreditato FormatempEnte accreditato dal fondo Forma.temp


Ente Accreditato Eipass Ente accreditato Eipass


 

top
Gevi Academy Copyright @ 2020 Web and design powered by Skillapp – Web Agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi