Login

Formazione esperienziale: cos’è e come utilizzarla

La formazione esperienziale rappresenta, al giorno d’oggi, la modalità di apprendimento più affermata e richiesta. Sveliamo, dunque, il suo valore e, soprattutto, la sua efficacia!

Nata dall’ingegno dell’educatore David Kolb; la formazione esperienziale rappresenta una nuova modalità di apprendimento nella quale l’attività diventa fulcro del processo di trasmissione dei contenuti.

Oltre la definizione c’è, però, un immenso bagaglio di significati e valori da conoscere: scopriamo, quindi, di che si tratta e perché conviene farne utilizzo.

 

Formazione esperienziale: definizione ed esempi

La formazione esperienziale è, dunque, quell’attività che colloca la “persona” e la sua esperienza al centro di un valido processo di apprendimento.

“Il fare è il miglior modo d’imparare”, lo sosteneva anche Leopardi! e coniugare in un solo mix fattori pratici, emotivi, fisici e psichici non può far altro che decretare il reale conseguimento e la sicura padronanza di una conoscenza.

L’apprendimento tramite esperienza mira, infatti, a garantire la perfetta combinazione di attività  per il raggiungimento di un esclusivo background professionale e comportamentale.

Potrebbe sembrare un semplice gioco, o una modalità di apprendimento per i più piccini, ma in realtà si tratta di una complessa attività per adulti.

 

Un “gioco” per adulti

Nella formazione esperienziale entra in ballo una tale intensità di fattori da richiedere non solo un approccio più maturo, ma addirittura il supporto di un formatore esperto che padroneggi tanto la teoria quanto il controllo delle attività dei discenti coinvolti.

Nel dinamismo previsto da tale approccio educativo confluiscono, infatti, sfide e vivaci fasi in cui il discente, attraverso il superamento di metafore e setting, dovrà mettere in gioco tutto sé stesso.

Tra queste rientra anche l’attività di Role Playing, ovvero, una delle attività più famose tra tutte quelle legate al concetto di formazione esperienziale. Con il Role Playing si mira, di fatto, alla creazione di uno scenario totalmente artificiale in cui sperimentare, apprendere e modificare comportamenti e prospettive differenti.

 

Formazione e informazione

La formazione esperienziale rappresenta, ad oggi, non solo la base di ogni processo educativo, ma il futuro stesso della formazione. Non a caso si tratta di una realtà formativa a cui spesso ambiscono anche le più affermate realtà aziendali.

“S’impara a fare, facendo”, ovvero, l’Experiential Learning, costituisce, infatti, la struttura di un’attività formativa progettata nel rispetto dell’apprendimento. Gestione che non rappresenta, dunque, una mera esecuzione di attività, ma un percorso modulato e strutturato per il conseguimento di vantaggi e competenze specifiche.

 

Benefici e vantaggi di una formazione moderna

I vantaggi scaturiti dalla formazione professionale sono, infatti, differenti e molteplici. Spicca tra tutti il miglioramento di capacità quali auto consapevolezza, creatività e problem solving.

Il superamento di un tale processo educativo garantirà, inoltre, al discente la giusta occasione per affrontare significanti e significative esperienze da veicolare e impiegare soprattutto nel proprio contesto professionale e sviluppare capacità trasversali come gestione dello stress, delle emozioni ed anche dei rapporti sociali.

 

Apprendimento e Coaching

La formazione esperienziale è, inoltre, un processo formativo particolarmente indicato per chi è interessato ad intraprendere un vero e proprio percorso di Coaching.

Non a caso, il ruolo di formatore esperienziale potrebbe essere decisamente ben ricoperto da un Coach. L’allenatore potrà, infatti, intervenire nel processo diretto di allineamento formativo del discente accompagnandolo nelle sue performance e contribuendo all’individuazione, allo sviluppo e, infine, all’applicazione delle sue capacità.

È importante sottolineare che il background professionale e personale garantito da un percorso consacrato alla formazione esperienziale consentirà anche l’ottimizzazione di competenze parallele come quelle di lavoro in team e leadership.

 

Formazione esperienziale: la metodologia del futuro

È dunque estremamente palese l’importanza di tale metodologia di apprendimento sia per quel che concerne l’aspetto tecnico-professionale del lavoratore quanto quello sistemico e relazionale dell’individuo.

Un processo di formazione moderna che, attirando sempre più attenzione per la sua efficacia e valorizzando oltremodo il concetto di esperienza,  perfezionerà sempre più le modalità e la nozione stessa di apprendimento.

D’altronde si sa! Chi molto pratica… molto impara!

 

Luglio 4, 2019


Generazione Vincente Academy s.r.l. C.F./P.IVA: 04925701213
CCIAA: NA722509
Capitale i.v.: € 50.000

Centro Direzionale Napoli, Is. E1
0815824911
info@geviacademy.it

Politica Aziendale

AUTORIZZAZIONI

Autorizzazione MinisterialeEnte autorizzato dal Ministero del Lavoro e accreditato dalla Regione Campania


Ente Accreditato FormatempEnte accreditato dal fondo Forma.temp


Ente Accreditato Eipass Ente accreditato Eipass


 

top
Gevi Academy Copyright @ 2020 Web and design powered by Skillapp – Web Agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi