Login

Cercare lavoro ai tempi del Covid – Il coraggio di provarci ancora

Consigli utili per chi cerca un inserimento o un reinserimento nel mondo lavoro

Cercare lavoro è un vero e proprio mestiere considerando il tempo da spendere per scoprire il tuo settore di appartenenza e acquisire le competenze richieste dalle aziende in cerca di personale.

La fase che intercorre tra gli studi universitari e l’inserimento professionale potrebbe essere insidiosa, ma questo non dovrà mai rappresentare un ostacolo e soprattutto una scusante per smettere di cercare un lavoro in linea con le tue aspirazioni e il tuo profilo.

Cercare lavoro ai tempi del Covid

L’emergenza sanitaria in corso non ha semplificato la ricerca di un impiego, considerando le difficoltà economiche di numerose imprese che hanno chiuso bottega o che hanno chiesto ammortizzatori sociali per garantire la sopravvivenza. Un lockdown nazionale al momento non è previsto. Le imprese che possono ricorrere allo smart working continuano a svolgere le loro attività da remoto riducendo le presenze negli uffici. Gli enti accreditati non smettono di erogare formazione (soprattutto in FAD) e le agenzie per il lavoro continuano a selezionare candidati idonei per le imprese che necessitano di rafforzare i reparti operativi.

Il mondo quindi non si ferma nonostante le difficoltà comportate da una pandemia che nessuno si sarebbe mai sognato di vivere all’inizio dell’anno. Nemmeno tu devi fermarti e il termine “rassegnazione” deve sparire dal tuo vocabolario. Devi continuare a cercare un impiego e a costruire il tuo profilo professionale per renderti più appetibile sul mercato. Devi puntare su te stesso, sui tuoi talenti, sulle tue passioni, sui tuoi interessi. Ed è per questo che vogliamo elencarti alcuni semplici ma utili consigli che potrebbero aiutarti a diventare un candidato idoneo per le aziende in cerca di personale o a costruire un pacchetto clienti nel caso tu voglia abbracciare la libera professione.

Trova un settore specifico e acquisisci le competenze richieste

Sembrerà scontato dirlo, ma la formazione resta la parola chiave per consolidare il tuo vantaggio competitivo. Non esiste un modo alternativo per sviluppare nuove competenze e ingigantire il tuo bagaglio di conoscenze. Devi concentrarti su un settore specifico e conoscere gli strumenti richiesti. Comincia quindi a fare un percorso di orientamento su te stesso e cerca di capire cosa ti piacerebbe fare. Il mondo dell’advertising ti affascina? Valuta un corso di marketing online e acquisisci le competenze richieste per fare pubblicità sul web o sui social media. Hai trovato numerose offerte di lavoro nel settore metallurgico ma non hai esperienza? Valuta di frequentare un corso teorico e pratico per saldatori e dimostra che hai una base di partenza. Sei sempre in tempo per imparare qualcosa di nuovo e non è mai troppo tardi per rimetterti in gioco.

Non scrivere troppe esperienze diverse nel tuo curriculum

Le aziende cercano delle figure professionali che sappiano svolgere mansioni specifiche. Ed è per questo che ti consigliamo di non elencare nel tuo curriculum troppe esperienze diverse perché potrebbero rendere difficile il lavoro di un recruiter che cerca di individuare le competenze richieste per un ruolo specifico. Saper fare tutto non significa necessariamente avere qualcosa in più rispetto a un altro candidato. Con questo non vogliamo dirti di non essere versatile e di rinunciare ad acquisire competenze diverse da quelle richieste dal tuo lavoro. Se ti occupi ad esempio di campagne online potrebbe capitarti di dover usare software come Photoshop per realizzare alcune grafiche, ma l’importante è non scrivere che sei un grafico pubblicitario o un web designer. Devi restare quindi concentrato sul ruolo in cui devi diventare esperto ed inserire nel curriculum solo le esperienze che hai svolto in un ambito specifico. Se non hai esperienza, concentrati sulle competenze che hai sviluppato.

Aggiorna le tue competenze e costruisci il tuo Personal branding

Quando diventerai abbastanza esperto e cominceranno ad apprezzarti per quello che fai, resta umile. Il mondo del lavoro cambia continuamente e se dovessi essere troppo presuntuoso da credere di avere tre le mani la guida definitiva per svolgere il tuo ruolo, le tue certezze potrebbero crollare molto presto. Un vero professionista si aggiorna continuamente per restare a passo con i tempi. Continua quindi a costruire il tuo Personal branding e a posizionarti in modo vincente sul mercato, in modo che le tue competenze siano sempre bene in vista. Non essere ego referenziato se ottieni buoni risultati e cerca di spiegare i motivi per cui un recruiter o un cliente debba sceglierti (magari con l’ausilio di un blog o con la pianificazione dei post sul tuo profilo LinkedIn).

In più non sottovalutare le soft skills. Le hard skills sono le tue competenze, il tuo saper fare. Le soft skills ti aiutano a comprendere in cosa devi migliorare e come interagire con il tuo gruppo di lavoro per ottenere risultati soddisfacenti.

La storia del Colonnello Sanders

La storia del Colonnello Sanders è un valido esempio per spiegare il motivo per cui non bisogna mai perdere le speranze nel lavoro e nella vita. Sanders rimane orfano di padre a 5 anni e da bambino lavora per il sostentamento della famiglia. Svolge diversi lavori senza mai lasciare il segno e prova più volte a entrare nell’esercito senza fortuna. Il suo matrimonio è un fiasco totale e fallisce anche nel tentativo di recuperare sua figlia. A 40 anni arriva nel Kentucky con il compito di gestire un distributore di benzina con annessa cucina. Intuisce un servizio di ristorazione veloce e aggiunge nel menù il pollo fritto, prendendo spunto da una ricetta segreta della nonna.

Grazie alla sua ricetta viene proclamato colonnello del Kentucky, il più alto titolo onorifico dello Stato, ma la sua fortuna arriva dopo altri fallimenti: a 65 anni fonda la catena KFC Kentucky Fried Chicken, ma non riesce a trovare franchisee disposti ad aprire nuovi punti vendita. All’età 75 anni finalmente riesce a vendere il marchio KFC per la somma di 2 milioni di dollari, restando il portavoce della ricetta segreta. A 88 anni vede la sua catena espandersi in tutto il mondo. Il colonnello si spegne all’età di 90 anni.

Il colonnello Sanders è il simbolo di chi continua a credere nelle proprie capacità nonostante i continui fallimenti. Se investi su te stesso e continui a rialzarti in piedi a seguito di ogni caduta, prima o poi troverai anche tu la tua strada. Un singolo fallimento non deve precludere la tua carriera e la tua fortuna nella vita.

In bocca al lupo.

 

 



Generazione Vincente Academy s.r.l. C.F./P.IVA: 04925701213
CCIAA: NA722509
Capitale i.v.: € 50.000

Centro Direzionale Napoli, Is. E1
0815824911
info@geviacademy.it

Politica Aziendale

AUTORIZZAZIONI

Autorizzazione MinisterialeEnte autorizzato dal Ministero del Lavoro e accreditato dalla Regione Campania


Ente Accreditato FormatempEnte accreditato dal fondo Forma.temp


Ente Accreditato Eipass Ente accreditato Eipass


 

top
Gevi Academy Copyright @ 2020 Web and design powered by Skillapp – Web Agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi